Pages
  • home
  • COLONIE (il libro)
  • IDENTITA’ PERDUTE
  • QUI (sintesi sul territorio)
  • Dal mare
  • REPORTAGE
  • Awards
  • Pubblications
  • Exhibitions
  • About
powered by LOOOL
LOADING...

Italian firefighters

Alzi la mano chi da piccolo non ha desiderato, anche solo per un istante, essere un pompiere! Tutti avremmo voluto essere come quei mitici personaggi che sfrecciano a sirene spiegate sui loro grossi camion rossi, dotati di meravigliosa scaletta estensibile, eroi pronti a gettarsi tra le fiamme per salvare una vita, e non necessariamente umana! Che ammirazione! Naturalmente, crescendo, questa immagine idilliaca lascia pian piano il posto, con l’indurimento dato dall’esperienza, ad altre visioni, meno poetiche, come l’inadeguatezza della retribuzione per un lavoro così pericoloso ed usurante o , come talvolta accade di registrare, il lassismo di alcuni appartenenti al Corpo stesso, ma è così che va il mondo… Qui non si vogliono esprimere giudizi, si vuole solo offrire un piccolo tributo ad una parte della nostra Sicurezza, così importante e così vilipesa e scarsamente considerata, eccetto quando finisce sulle prime pagine dei giornali per il sacrificio dei propri membri. Il Corpo dei Vigili del Fuoco, per una volta non visti in azione, mentre sfidano altruisticamente il pericolo e divengono ai nostri occhi piccoli-grandi eroi, ma colti nell’attesa, nei momenti conviviali vissuti all’interno del comando, nelle risate e negli attimi di svago, dove emerge l’uomo oltre la divisa. Quando la campana dell’allarme è sempre sul punto di farli scattare quasi automaticamente verso le divise e i mezzi, che sono i loro più preziosi compagni di lavoro e dalla cui funzionalità dipende la loro stessa vita. Un rapporto profondo lega i Pompieri ai loro mezzi di soccorso e alle conoscenze delle procedure di salvataggio. Sono uomini che devono essere in grado di fare la cosa migliore in ogni istante, al momento giusto; persone come tante altre che sfidano ogni giorno l’ignoto. Proprio negli ultimi, terribili, avvenimenti conseguenti al terremoto in Abruzzo, questi uomini, accorsi da tutte le altre regioni d’Italia, hanno dimostrato tutta la loro esperienza, professionalità ed umanità nella estenuante e coraggiosa operazione di ricerca e salvataggio dei più sfortunati rimasti sotto le macerie delle proprie abitazioni.

Testo: Fabio Dibenedetto

italian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefightersitalian_firefighters